Biografia

Vincenzo Spadafora è Ministro per le politiche giovanili e lo sport. Ha prestato giuramento nelle mani del Capo dello Stato al Palazzo del Quirinale il 5 settembre 2019.

Nasce ad Afragola (NA) nel 1974. A soli 12 anni diventa volontario dell’UNICEF, a 18 si trasferisce a Roma e nel 1994 dà vita al primo Movimento italiano “Giovani per l’UNICEF”. Nel giugno 2008, a 34 anni, diventa il più giovane Presidente della storia dell’UNICEF. Nel 2011 fonda Younicef, il Movimento dei Giovani volontari dell’UNICEF.

Da attivista sul campo ha partecipato ad azioni in Paesi come Sierra Leone, Guinea Bissau, Ruanda, Indonesia, Palestina e Libano. Ha sostenuto i progetti e le iniziative della Federazione internazionale “Terre des Hommes”, una rete di organizzazioni nazionali impegnate nella difesa dei diritti dei bambini. Nel novembre 2011 si dimette da Presidente di “UNICEF Italia” per accettare l’incarico di primo Presidente dell'Autorità garante per l’infanzia e l’adolescenza in Italia.

Nel 2014 pubblica con Mondadori il saggio “La Terza Italia – Manifesto di un Paese che non si tira indietro”, un libro che fotografa le periferie del mondo, intrecciando storie di vita dura, malaffare, riscatto sociale ed impegno civile a ricordi personali. A maggio 2016, al termine del suo mandato di Garante, accetta l’incarico di Responsabile dei Rapporti Istituzionali del Vice Presidente della Camera dei Deputati.

Nel corso della sua carriera ha ricoperto incarichi, tra l’altro, presso il Ministero per i Beni e le Attività Culturali, il Ministero delle Politiche agricole, la Regione Campania ed è stato Presidente della Società “Terme di Agnano”. È stato docente a contratto presso la Facoltà di Scienze della Comunicazione dell’Università “La Sapienza” di Roma.

Il 4 marzo 2018 viene eletto Deputato della Repubblica e diventa componente dell’Ufficio di Presidenza con la funzione di Segretario, per poi dimettersi in virtù della nomina a Sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio dei Ministri, con deleghe alle Pari Opportunità e ai Giovani nel primo Governo Conte.

Biografia
Torna all'inizio del contenuto