Social Media Policy

(aggiornata al 27 settembre 2021)

Il Dipartimento per lo sport della Presidenza del Consiglio dei ministri (di seguito DPS) pubblica contenuti istituzionali attraverso il sito web www.sport.governo.it.

Il sito è il principale luogo virtuale dove reperire le informazioni e le comunicazioni d’interesse pubblico rivolte ai cittadini.

Il DPS è presente sui social media secondo finalità istituzionali e di interesse generale per informare i cittadini, illustrare i provvedimenti adottati, ascoltare opinioni e richieste. La social media policy definisce le regole di comportamento da osservare sui canali social del Dipartimento per lo sport della Presidenza del Consiglio dei ministri.

Il presente documento è articolato nelle seguenti sezioni:

Sezione 1. Cosa postiamo sui social network

Gli account social del Dipartimento per lo sport della Presidenza del Consiglio dei ministri pubblicano contenuti testuali, fotografie, video e altri materiali multimediali, in licenza Creative Commons CC BY 3.0, che pertanto possono essere riprodotti citando la fonte.

Secondo principi di trasparenza e partecipazione le reti sociali digitali sono utilizzate dal DPS per favorire la condivisione delle azioni intraprese, il confronto e il dialogo con i cittadini secondo livelli incrementali di ascolto, presidio, partecipazione, interazione.

Occasionalmente, dopo una verifica dell'attendibilità della fonte possiamo valutare di rilanciare informazioni di interesse pubblico veicolate da soggetti terzi (Istituzioni internazionali, soggetti pubblici ed autonomie locali, istituti di ricerca, mezzi di informazione) al fine di incoraggiare la diffusione delle informazioni e la partecipazione degli utenti.

Ferma restando la verifica sulla precisione e sull’attendibilità di tali messaggi, l'amministrazione non si assume alcuna responsabilità per eventuali informazioni errate o non aggiornate in essi contenute.

Sezione 2. Cosa non postiamo

Informazioni su tematiche oggetto di controversie legali o su affermazioni che potrebbero essere utilizzate contro il Dipartimento;

informazioni riservate, come la corrispondenza interna, informazioni di terze parti (a titolo esemplificativo non esaustivo istituzioni, utenti, stakeholder, etc…) o informazioni su attività lavorative, servizi, progetti e documenti non ancora resi pubblici, decisioni da assumere e provvedimenti relativi a procedimenti in corso, prima che siano stati ufficialmente deliberati e comunicati formalmente alle parti;

informazioni personali e dati sensibili.

Sezione 3. Vi ricordiamo che

Ove è possibile è bloccata la possibilità di visualizzare messaggi pubblicitari a margine dei contenuti pubblicati su profili e pagine delle reti sociali digitali in cui è presente il DPS;

le piattaforme digitali non sono da considerarsi come canali di assistenza. Eventuali richieste in tal senso, anche se pervenute attraverso messaggi privati veicolati tramite i sistemi di messaggistica integrati nelle diverse reti sociali digitali, verranno reinstradate ai servizi che sul sito sono indicati, eventualmente dopo aver acquisito dall’utente – attraverso canali privati – i dati necessari per consentire la gestione del contatto;

per dare risposta alle segnalazioni e dubbi più comuni il DPS pubblica e aggiorna regolarmente delle liste di risposte (FAQ – frequently asked questions) come, ad esempio, quelle consultabili all’indirizzo: http://www.sport.governo.it/it/emergenza-covid-19/faq/.

 

Sezione 4. I social network dove siamo presenti

Profili @SportGoverno sono presenti su Twitter, Instagram e Facebook e Youtube.

Eventuali altri account presenti nelle piattaforme social non sono gestiti dal Dipartimento per lo sport.

I canali social sono gestiti dal Servizio III – Comunicazione, eventi sportivi, studi e ricerche. Le segnalazioni relative alla presente policy posso essere inviate a: servizioterzo.sport@governo.it

Il profilo Twitter del DPS

Seguendo @SportGoverno ci si può aspettare di leggere tweet riguardanti:

Notizie, foto, video e comunicati stampa sulle attività del DPS; discorsi e dichiarazioni del Capo Dipartimento e del Sottosegretario; retweet di informazioni pubblicate dai componenti del Governo e dai Ministeri, da organizzazioni governative; provvedimenti del DPS e nuove norme sulle attività di competenza del Dipartimento; segnalazioni di articoli sulle attività del DPS; resoconti di attività in corso di svolgimento.

La decisione di seguire un altro profilo Twitter non implica alcun tipo di approvazione sui contenuti che vi sono postati.

I profili twitter del Capo del Dipartimento e della Sottosegretaria sono gestiti personalmente da loro e dai loro staff.

Eventuali profili twitter del personale DPS sono gestiti esclusivamente a titolo personale in totale autonomia. Ciascun utente si assume la responsabilità del proprio comportamento e si esprime a titolo personale, secondo le indicazioni della social media policy interna.

Messaggi diretti: esaminiamo tutte le menzioni che riceviamo tempestivamente. La brevità imposta dal formato di comunicazione di Twitter rende però difficile fornire una risposta completa e utile, pertanto quando possibile segnaliamo link a documenti che riteniamo utili a fornire una risposta.

Il DPS non risponde a messaggi su proposte, programmi, prese di posizione di movimenti e partiti politici.

La funzionalità "messaggi diretti" non è utilizzata per rispondere agli utenti.

Per segnalazioni e richieste articolate si consiglia di usare le risorse indicate nella pagina dei contatti del sito.

Il canale Instagram del DPS

Il photostream Instagram @sportgoverno presenta immagini di attualità sulla sede e le attività del Dipartimento, eventi, foto-notizie che rilanciano articoli e comunicati presenti sul sito del Dipartimento.

Sono consentiti commenti appropriati e pertinenti sulle immagini.

Il DPS gestisce la comunicazione e lo scambio di commenti chiedendo ai propri follower e agli altri utenti di rispettare la Netiquette illustrata nella specifica sezione di questo documento, pena la cancellazione dei commenti.

Foto senza autore specificato sono pubblicate solo se indicate dai motori di ricerca, o dai siti specializzati, come libere da diritti. Ogni altra immagine pubblicata indica comunque l'autore della stessa.

Ricordiamo che le foto di altri autori sono soggette a copyright e non disponibili per il riutilizzo senza permesso, salvo dove diversamente indicato.

La pagina Facebook del DPS

Attraverso questa pagina è possibile accedere direttamente alla pagina Facebook del Dipartimento per lo sport, all’indirizzo https://www.facebook.com/SportGoverno/.

La pagina pubblica i video di conferenze stampa, eventi, interviste, videomessaggi prodotti ad hoc per la fruizione in rete, campagne di comunicazione istituzionale.

Si potranno trovare anche notizie, foto, video e comunicati stampa sulle attività del DPS; discorsi e dichiarazioni del Capo Dipartimento e del Sottosegretario; retweet di informazioni pubblicate dai componenti del Governo e dai Ministeri, da organizzazioni governative; provvedimenti del DPS e nuove norme sulle attività di competenza del Dipartimento; segnalazioni di articoli sulle attività del DPS; resoconti di attività in corso di svolgimento.

Sezione 5. Netiquette

Le "regole di conversazione" (Netiquette) con i nostri interlocutori in rete sono un patto di dialogo. Qualsiasi interlocutore è responsabile dei messaggi che invia, dei contenuti che pubblica e delle opinioni che esprime. Non saranno comunque tollerati insulti, volgarità, offese, minacce, e in generale, atteggiamenti violenti.

A tutti si chiede di esporre la propria opinione con correttezza e misura e di rispettare le opinioni altrui. L'interesse pubblico degli argomenti è un requisito essenziale: non è possibile utilizzare questi spazi per affrontare casi personali. Gli eventuali commenti in tal senso saranno rimossi.

Non è tollerata alcuna forma di pubblicità, spam o promozione di interessi privati o di attività illegali. Nei social network i contenuti pubblicati devono rispettare la privacy delle persone. Vanno evitati riferimenti a fatti o a dettagli privi di rilevanza pubblica, atteggiamenti violenti, offensivi o discriminatori rispetto al genere, orientamento sessuale, età, religione, convinzioni personali, orientamenti politici, origini etniche, disabilità. Va altresì evitata la pubblicazione di dati personali (caselle email, numeri di telefono, numeri di conto corrente, indirizzi), in caso contrario i contenuti postati saranno rimossi per tutelare le persone interessate.

Non sono ammessi contenuti che violino il diritto d’autore né l’utilizzo non autorizzato di marchi registrati.

Sezione 6. Privacy

Il trattamento dei dati personali degli utenti segue le policy in uso nelle diverse piattaforme utilizzate. In ogni caso i dati sensibili contenuti in commenti o interventi all’interno dei profili social attivati dal DPS verranno rimossi.

I dati condivisi dagli utenti attraverso eventuali messaggi privati spediti direttamente alla struttura che gestisce i profili social saranno trattati nel rispetto del D. Lgs. n. 196/2003 e conservati esclusivamente per il tempo necessario allo svolgimento del servizio richiesto dall’utente.



Torna all'inizio del contenuto